mercoledì , 2 Dicembre 2020
Alfonso Ronca sulla riapertura del mercato rionale di Sorrento: “Non intendiamo mettere a rischio i nostri concittadini”

Alfonso Ronca sulla riapertura del mercato rionale di Sorrento: “Non intendiamo mettere a rischio i nostri concittadini”

“Riaprire il mercato rionale di Sorrento in via San Renato il 2 giugno? No, così com’è strutturata l’ordinanza comunale, noi non riapriamo. Non intendiamo mettere a rischio i nostri concittadini, i commerciati e i lavoratori della Torquato Tasso Scarl”.

Ad affermarlo è Alfonso Ronca,  che  detiene con il Comune di Sorrento un contratto di locazione per l’espletamento del mercato rionale.

“L’ordinanza comunale risulta assolutamente superficiale e in totale spregio delle norme di sicurezza vigenti, soprattutto in riferimento all’emergenza da Covid-19, pertanto chiediamo che venga istituito immediatamente un tavolo di consultazione con l’amministrazione comunale. Sono molto preoccupato: l’ordinanza sindacale n°206 del 27.05.2020, che dispone l’apertura dell’area mercatale di circa 5 mila metri quadri, per martedì 2 giugno, non è stata preceduta da alcuna consultazione né sono stati predisposti gli eventuali parametri di sicurezza. Nessuno dell’amministrazione ci ha convocato per impostare la risoluzione delle criticità  relative alla riapertura. L’area in cui si svolge il mercato rionale è di dimensioni modeste e, per la conformazione stessa della superficie destinata alle attività commerciali, sarà difficile evitare eventuali assembramenti”.

Gli argomenti che preoccupano  Alfonso Ronca sono tanti. L’amministrazione comunale non ha comunicato alla società alcun tipo di piano di sicurezza per i dipendenti, gli utenti e gli esercenti né ha dato indicazioni in merito ai percorsi da predisporre. Non è stata stabilita alcuna segnaletica né orizzontale né verticale, così come invece indicato nell’ordinanza. Allo stato dei luoghi, non sono indicati sulla pavimentazione gli stalli con gli ingombri da utilizzare né tantomeno le corsie e le aree di attesa degli utenti.

“La società è solo la parte locatrice” precisa Ronca “pertanto  occorre prevedere una puntuale e specifica manleva in favore della Torquato Tasso, in caso di contagi del personale e/o degli utenti o di qualunque altro soggetto impegnato nel mercato, con precipua responsabilità del comune di Sorrento”.

Insomma, si tratta di richieste opportune e imprescindibili.

“Noi abbiamo letto attentamente l’allegato 2 elaborato dalla Regione Campania in merito alla riapertura dei mercati, in cui si sottolinea che gli accessi debbano essere  regolamentati e scaglionati. E’ previsto che si rispetti un distanziamento tra i clienti in attesa di entrare, oltre al distanziamento interpersonale all’interno dell’area mercatale. Sulla gestione di tutte queste norme, come intende procedere l’amministrazione?”

About Comunicato Stampa

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*