mercoledì , 5 Ottobre 2022
Apre il presepe “videosorvegliato” al Sedil Dominova: c’è anche un’opera del pittore Starace

Apre il presepe “videosorvegliato” al Sedil Dominova: c’è anche un’opera del pittore Starace

In una Sorrento che ha già indossato il più bello degli abiti natalizi, fatto di luci, alberi e colori, ecco arrivare anche la più tradizionale delle gemme: il presepe. Quella che, non a torto, è una delle tradizioni napoletane per eccellenza, a Sorrento, trova la sua peculiarità più artistica nel presepe allestito nella Società operaia del Sedil Dominova, cuore del centro storico sorrentino.

presepe3Realizzato per il quinto anno consecutivo dal maestro vicano Ferdinando Rossi, con la collaborazione di due giovani apprendisti, Francesco Rossano e Anna Guida, il “presepe del centro storico” è di gran lunga il più visitato della penisola sorrentina con le sue oltre centomila presenze lo scorso anno.

A far da sfondo alla classica natività, animata da pastori stile settecento napoletano, è una riproduzione del panorama della penisola sorrentina liberamente interpretato e dipinto dal pittore vicano Raffaele Starace. Suo il tocco che impreziosisce un’opera dal grande valore artistico che, per la prima volta, sarà protetto anche da un impianto di videosorveglianza ad infrarossi attivo h24.

Alla cerimonia inaugurale, seguita da un succulento buffet, offerto dall’English inn di Sorrento e preparato dallo chef Franco Cappiello, e da uno spettacolo di fuochi pirotecnici, hanno partecipato il sindaco Giuseppe Cuomo, il suo consulente ai servizi sociali Federico Cuomo, varie autorità cittadine e il parroco della Cattedrale, don Carmine Guidici.

A tagliare il nastro virtuale e ad aprire il sipario sul presepe che sarà visitabile tutti i giorni fino all’11 gennaio, è stato il presidente della Società Operaia, Carlo Cuomo, che ha anche spiegato il perché dell’apertura anticipata rispetto a quella tradizionale dell’Immacolata: “Da lunedì ci saranno le giornate professionali del cinema e, in accordo con l’amministrazione comunale, abbiamo deciso di far sì che la città si presenti in tutto il suo splendore natalizio. E, ovviamente, il nostro presepe non poteva mancare l’appuntamento”.

About Comunicato Stampa

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*