venerdì , 30 Settembre 2022
Bancarotta fraudolenta a danno di Max Mara
Tribunale

Bancarotta fraudolenta a danno di Max Mara

Sottoposte a sequestro preventivo due società di commercio d’abbigliamento. Avevano messo in atto un’articolata bancarotta fraudolenta che ha determinato la distrazione di beni pari a 495mila euro in danno ad una società titolare del marchio Max Mara.
Il provvedimento è scattato per Le Nuvole s.r.l, amministrata da Anna Maria Manzari, con sede nel pieno centro di Sorrento, e per la Sister s.r.l, amministrata da Giuseppe Schiattarella, con punto vendita a Portici.

TRASFERITI SOLDI DALLA SOCIETA’ FALLITA A CONTI PERSONALI – L’indagine è stata avviata a seguito della sentenza fallimentare emessa nel settembre 2011 nei confronti di “Zucco Carmela & figli” che, prima del fallimento, aveva un consolidato e decennale rapporto di franchising con la società titolare del marchio Max Mara.
Così è stato accertato che Schiattarella e Manzari, con la collaborazione di Anna Schiattarella, sono riusciti a creare attività imprenditoriali al solo fine di svuotare la società fallita di tutti i beni. Secondo la Procura di Napoli, Giuseppe Schiattarella, considerato dominus di tutte le attività gestionali condotte dalla fallita, attraverso movimentazioni bancarie e prelievi di cassa dalla “Zucco Carmela & figli”, avrebbe trasferito su personali conti correnti ingenti somme di denaro che avrebbero potuto soddisfare, almeno in parte, i creditori. (da Campaniasuweb.it)

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*