lunedì , 3 Ottobre 2022
Coltivava marijuana allo Scrajo, arrestato 49enne: “volo” di cinque metri per sfuggire ai carabinieri

Coltivava marijuana allo Scrajo, arrestato 49enne: “volo” di cinque metri per sfuggire ai carabinieri

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Vico Equense hanno arrestato un 49enne del posto, per produzione illecita di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

I militari, al termine di uno specifico servizio di osservazione in un fondo agricolo a terrazzamenti in località “Scrajo”, lo hanno notato mentre si dedicava alla “cura” della piantagione di canapa indiana (marijuana).

Alla vista dei carabinieri, l’uomo, volto già noto alle forze dell’ordine, si è lanciato in un terrazzamente sottostante, “volando” per cinque metri. Al suo inseguimento, i carabinieri.

L’uomo, arrestato e trasportato all’ospedale di Vico Equense, ha riportato la frattura del braccio. Lesioni anche per un carabiniere, lanciatosi al suo inseguimento.

Sequestrate, estirpandole, 15 piante di cannabis dell’altezza compresa tra 2 e 3 metri, dislocate su due terrazzamenti estesi, rispettivamente, 30 e 50 mq circa.

Dopo la perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’uomo, poi, venivano, altresì, sottoposti a sequestro gr.3 circa di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”.

L’uomo è stato condotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari in attesa di affrontare oggi il giudizio direttissimo presso il Tribunale di Torre Annunziata.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*