giovedì , 23 maggio 2019
Corrispondenza in ritardo a Sorrento. I cittadini dicono “basta”!

Corrispondenza in ritardo a Sorrento. I cittadini dicono “basta”!

Bollette consegnate un mese dopo la scadenza delle stesse: “ora basta!”

Forse vi ricorderete dell’articolo che scrissi qualche tempo fa riguardo alla mancata o tardiva consegna della corrispondenza di cui si lamentavano molti cittadini residenti nei pressi di Piazza Sant’Antonino. Ebbene, purtroppo, anche io mi aggiungo al numero dei lagnanti, perché mi sono reso conto che, inconsapevolmente, sono anche io vittima di tali disguidi.

Da quasi un mese nel mio palazzo la cassetta delle lettere è rimasta vuota e pur facendoci caso, non avevo dato peso alla questione; il tutto fino a stamattina, quando la portalettere mi ha citofonato per firmare una raccomandata.

Mia madre è scesa giù al portone e gli è stata catapultata tra le mani una quantità enorme di corrispondenza. Aprendo tali buste si è accorta che le bollette recavano la scadenza del dodici Dicembre u.s.

Ora la domanda che io e molti altri, con i quali ho parlato, ci poniamo è la seguente: come mai le fatture arrivano scadute? Che succede a queste lettere? Dove “riposano” per tanti mesi prima di arrivare a destinazione?

La questione è interessante e vi terrò aggiornati come sempre.

About Salvatore Foggiano

Classe '77 di Sorrento, professione insegnante di scuola dell’Infanzia e Primaria. Su Sorrento Post mi occupo di cultura, di ricerca di personaggi nati o vissuti a Sorrento ed in Penisola Sorrentina e di cronaca. I miei interessi sono la storia religiosa e della Chiesa, il volontariato con l’Azione Cattolica, la TV e poi c’è l’amore viscerale per il Napoli.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*