giovedì , 6 Ottobre 2022
Il giudice Esposito a Sorrento per parlare di antimafia
Il giudice Antonio Esposito

Il giudice Esposito a Sorrento per parlare di antimafia

Il giudice Antonio Esposito

Il giudice Antonio Esposito

Dalle polemiche per l’intervista rilasciata a “Il Mattino” a margine della condanna di Berlusconi, al convegno sorrentino sulle tematiche dell’antimafia.

Il giudice Antonio Esposito, presidente della sezione della Cassazione che ha confermato la condanna all’ex premier nel processo sui diritti tv, è tra i relatori dell’incontro “Dalla alla retorica alla denuncia. Per un’antimafia sempre più incisiva al servizio del Paese e degli onesti”, che si terrà venerdì 20 settembre, alle 9.30 al liceo scientifico “Gaetano Salvemini” di Sorrento.

Il convegno, che vedrà la partecipazione degli studenti della città del Tasso, è promosso dall’Associazione per la lotta contro le illegalità e le mafie “Antonino Caponnetto”, presente anche a Sorrento con un proprio e agguerrito circolo territoriale.

All’incontro, prevista la partecipazione di Catello Maresca della direzione distrettuale antimafia di Napoli, di M. Antonietta Troncone, procuratore aggiunto di Nola, di Antonio Marfella, oncologo, di Guido Pollice, presidente di Verde ambiente e società onlus, di Nello Trocchia del Il Fatto quotidiano e di Elio Veltri, scrittore. Dibattito introdotto dalla dirigente del Salvemini, Patrizia Fiorentino, dal segretario nazionale dell’associazione Caponnetto, Elvio Di Cesare, e condotto da Rita Pennarola de La voce delle voci.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*