giovedì , 29 Settembre 2022
In treno per portare in costiera coca e marijuana, arrestato incensurato di Castellammare: l’hanno “beccato” i cani antidroga

In treno per portare in costiera coca e marijuana, arrestato incensurato di Castellammare: l’hanno “beccato” i cani antidroga

Un giovane incensurato dell’area stabiese, 23 anni, è stato arrestato l’altra mattina con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: i militari della guardia di finanza di Massa Lubrense, su preziosa «segnalazione» dei cani anti-droga dell’Unità cinofila di Napoli, l’hanno «pizzicato» nel piazzale della stazione di Sorrento con un piccolo «carico» di stupefacenti, già distribuito in dodici dosi. Di queste, unidici di marijuana e una di cocaina, destinate, con ogni probabilità, a rifornire la piazza «sorrentina». A pesare ulteriormente sulla sua posizione, anche l’esito di una perquisizione domiciliare, condotta nella sua abitazione di Castellammare, dove i militari delle fiamme gialle hanno rinvenuto cinque semi di canapa, un bilancino di precisione e una novantina di sacchettini di cellophane. Il giovane, sottoposto a processo con rito direttissimo, è stato condannato a un anno e otto mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena e duemila euro di multa.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*