mercoledì , 1 Dicembre 2021

Inchiesta anti-droga, libero il manager sorrentino di un resort sul Lago Maggiore

Nell’ambito del procedimento giudiziario sull’inchiesta anti-droga che vede coinvolte nove persone dell’area sorrentina e vesuviana, il tribunale del Riesame ha disposto la “rimozione” della misura degli arresti domiciliari a carico di G.E., manager sorrentino di un noto resort a Baveno, sulle rive del Lago Maggiore.

Per G.E., già trasferito nei giorni scorsi dal penitenziario di Poggioreale al regime degli  arresti domiciliari per insussistenza delle esigenze di custodia cautolare, è stato emesso un provvedimento che gli impone l’obbligo di dimora fuori regione. G.E. – secondo l’accusa – sarebbe considerato a capo di un gruppo che gestiva lo spaccio e il commercio di sostanze stupefacenti sull’asse Sorrento-Verbania. In attesa della prosecuzione del procedimento che farà luce sull’intera vicenda, il Tribunale ne ha disposto la messa in libertà, con l’obbligo di dimora fuori regione.

Nota: Sorrento Post, per una scelta dettata da esclusive motivazioni di prudenza, all’epoca degli arresti, ritenne opportuno omettere volutamente i nomi delle persone coinvolte, limitandosi alle sole iniziali. Per coerenza, facciamo lo stesso anche adesso.

 

 

About Eduardo Fiorentino

Attualmente studente di Scienze Politiche presso la "Federico II" di Napoli, è appassionato di politica, ambiente e storia locale. Fan sfegatato di Vasco Rossi è consigliere in carica del Forum dei Giovani di Sorrento dal 2009 e dal 2014 è Consigliere Nazionale di VAS ONLUS (Verdi, Ambiente e Società), associazione ambientalista operante su tutto il territorio nazionale.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*