domenica , 2 Ottobre 2022
Medaglia d’argento per l’impegno civico alla leader del movimento contro la privatizzazione di Villa Fondi: il riconoscimento lo assegna… Napoli

Medaglia d’argento per l’impegno civico alla leader del movimento contro la privatizzazione di Villa Fondi: il riconoscimento lo assegna… Napoli

Nemo propheta in patria. Specie se le battaglie condotte, nell’esclusivo interesse di dare un contributo a migliorare il “bene comune” in costiera sorrentina, sono “scomode al potere” ed etichettate – in maniera assai superficiale – come “di parte”.
E’ il caso di dirlo per Mariella Nica, docente e giornalista di Piano di Sorrento, che, mercoledì 18 giugno, sarà insignita a Napoli del prestigioso riconoscimento della Medaglia d’argento nell’ambito del Premio nazionale “Vigile del fuoco Carlo La Catena”. Un premio istituito per chi “serve e difende la giustizia, la legalità, la pace e lo sviluppo dell’Italia”.
Protagonista di iniziative per difendere Villa Fondi dalla mano della “privatizzazione”, responsabile di associazioni culturali e componente del circolo della Decrescita felice, Mariella Nica riceverà il riconoscimento nella suggestiva location del “Salone dei busti” a Castel Capuano, insieme a “nomi” illustri nel campo della battaglia per la legalità, come i vertici delle sedi giudiziarie di Napoli.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*