giovedì , 29 Settembre 2022
Meta: Angela Aiello scrive a Matteo Renzi

Meta: Angela Aiello scrive a Matteo Renzi

L’Assessora e componente del consiglio comunale di Meta Angela Aiello, ha scritto al Presidente del Consiglio e segretario nazionale del Partito Democratico Matteo Renzi, perchè rammaricata dalle profonde spaccature che lacerano il partito della Penisola Sorrentina.

Spaccature ancora più evidenti dopo la sua recente candidatura al consiglio metropolitano, a cui gli esponenti democratici della penisola hanno riposto con un forte dissenso e hanno dichiarato, in una recente riunione con il sindaco di Meta Giuseppe Tito, che non la sosterranno.

Ecco il testo integrale della lettera:

Caro Presidente,

mi chiamo Angela Aiello, sono moglie e mamma di due splendidi bambini, consigliere comunale ed assessore del Comune di  Meta (Na), in Penisola Sorrentina.

Iscritta al PD sin dal 1988, per anni ho fornito il mio contributo da semplice  tesserata. Lo scorso maggio 2014 sono la prima eletta nella lista vincente con il Sindaco Giuseppe Tito, storico esponente della sinistra e impegnato politicamente a Meta  da oltre 20 anni.

Ho intrapreso la nuova avventura con lo spirito tipico di chi crede di poter rivoluzionare il mondo, nonostante l’impegno che richiede la mia professione di avvocato e le gravi difficoltà familiari (Vittoria e Giuseppe sono nati a 5 mesi  di gestazione).

Ho deleghe alla Pubblica Istruzione ed ai Servizi Sociali: i buoni risultati finora raggiunti hanno accresciuto entusiasmo e voglia di fare.

Ma veniamo al dunque.

Alle 17:00 del 21.09.2014, il Sindaco Tito mi comunica: “E’ volontà del segretario provinciale del PD di Napoli, Venanzio Carpentieri, di assicurare al PD Penisola Sorrentina giusta  rappresentatività per  le  prossime elezioni dell’’Area Metropolitana di Napoli”.

Accetto la candidatura e sono a disposizione del Partito. Ringrazio il Segretario  Provinciale e mi metto al lavoro.

Gli esponenti locali del PD, però, evidenziando le profonde spaccature che il PD  sorrentino vive, CONTESTANO la mia candidatura, CONTESTANO il metodo di selezione, CONTESTANO le stesse decisioni del provinciale  e giungono alla decisione  di non supportare alcun candidato dell’aria PD.

Nonostante tale confusione, io chiedo, addirittura, per il bene del Partito, di individuare congiuntamente un  candidato su cui poter far convergere i voti di tutti, compreso il mio.

Tutto inutile. Tutto a pezzi. La cronaca locale riporta che non c’è condivisione sulla mia candidatura PD e che probabilmente alcuni consiglieri non andranno nemmeno a votare.

La saluto ricordando la dichiarazione dello scorso Giugno : ”… e siccome contano più i voti che i veti, Vi garantisco che noi andiamo avanti a testa alta.” 

Angela Aiello

 

About Sorrento Post

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*