mercoledì , 21 Aprile 2021
No a tatuaggi e piercing per i Vigili urbani di Sorrento

No a tatuaggi e piercing per i Vigili urbani di Sorrento

Sorrento – Lo stabilisce il regolamento interno di polizia municipale: no a tatuaggi e piercing visibili durante il servizio per il vigili urbani di Sorrento. Sono alcune delle disposizioni inserite nel nuovo regolamento di polizia municipale al quale ha lavorato il vicesindaco di Sorrento Giuseppe Stinga, al quale e’ affidata tra le altre, la delega alla polizia locale. Il regolamento ha incassato l’ok della Giunta comunale guidata dal sindaco Giuseppe Cuomo e ora dovrà essere approvato dal Consiglio comunale.

Ai vigili viene raccomandato di evitare tatuaggi che possano essere visibili indossando la divisa, cosi’ come i piercing che, fatta eccezione per gli orecchini, dovranno essere rimossi se, ad esempio, sono sul labbro, al naso o al sopracciglio. Il regolamento raccomanda ai vigili urbani una particolare cura al decoro e impone il saluto militare quando ci si rivolge a un cittadino.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*