martedì , 27 Settembre 2022
Piano, la scuola del futuro. Il sindaco: “Dal sottosegretario Delrio la notizia di una risposta alla lettera scritta a Renzi”

Piano, la scuola del futuro. Il sindaco: “Dal sottosegretario Delrio la notizia di una risposta alla lettera scritta a Renzi”

Venerdì 16 maggio 2014 alle ore 11.00 presso la Sala consiliare del Comune di Piano di Sorrento si terrà la in sessione pubblica, per la proclamazione del vincitore, la seduta della Commissione giudicatrice del Concorso di progettazione relativo al nuovo Istituto comprensivo scolastico da realizzare in Via Carlo Amalfi, che riunirà le due vecchie strutture ad oggi occupate dalla scuola secondaria di primo grado “Amalfi-Massa”, e per l’assegnazione dei premi ai concorrenti classificati ai primi cinque posti.

«Presenteremo la scuola del futuro – dichiara in merito il Sindaco di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero – una struttura moderna e rispondente a tutti i criteri architettonici, energetici e tecnologici previsti dalla legge e dagli standard che noi stessi come Amministrazione ci siamo prefissati. La scuola del presente è già protagonista e oggi ne abbiamo frutto, esperienza e segno con il progetto di Lifelong Learning Programme Comenius con cui Piano di Sorrento ospiterà quest’anno studenti da tutta Europa. Dati alla mano, le strutture dedicate alla scuola dell’infanzia sono più che sufficienti alle esigenze, anche demografiche, riscontrate: non abbiamo bisogno di recuperare un edificio oggi strutturalmente non idoneo, ma abbiamo, invece, bisogno di una scuola nuova, sotto tutti i punti di vista. Stamane, durante l’incontro con il Premier a Napoli – continua il Primo Cittadino – ho avuto notizia dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Graziano Delrio, che arriverà una risposta singola e personale a tutte le lettere inviate dai Sindaci a Matteo Renzi sulle scuole da realizzare sul territorio italiano. Noi attendiamo fiduciosi».

Medesima soddisfazione sul percorso intrapreso è espressa dall’Assessore alla Pubblica Istruzione Rossella Russo: «Guardo con fiducia e soddisfazione al lavoro svolto dalla Commissione per la valutazione e la scelta del progetto relativo al nuovo plesso scolastico che rappresenterà una dimensione, in equilibrio tra esigenze di formazione e di funzionalità, all’avanguardia e ricca di opportunità per le giovani generazioni».

Con la seduta di presentazione del progetto vincitore, giunge al termine un iter, che ha visto la partecipazione di 52 progetti valutati da una Commissione di Concorso composta dal Presidente Graziano Maresca, ingegnere nonché funzionario responsabile del V Settore al Comune di Piano di Sorrento; dalla Prof.ssa Maria Rita Pinto, ordinario di Tecnologia dell’Architettura presso l’Università Federico II di Napoli; dall’architetto Nicolina Ricciardelli, funzionario della Soprintendenza ai Beni ambientali e architettonici per Napoli e provincia; dall’ingegnere Pietro Avallone, responsabile dell’area tecnica del Comune di Cetara, in provincia di Salerno; dal docente di educazione fisica Francesco Saverio Ciampa dell’Istituto del Liceo artistico Grandi di Sorrento per le abilitazioni e l’esperienza specifica sulle problematiche della disabilità; e dal Segretario di Commissione Dario Pappalardo, geometra dell’Ufficio tecnico del Comune di Piano di Sorrento.

«Abbiamo optato per la formula del Concorso di progettazione – spiega il Presidente della Commissione, l’ingegnere Graziano Maresca – perché volevamo nuove idee e, soprattutto, volevamo le idee migliori. Nessun’altra formula garantisce un livello così alto di qualità, confronto e studio del territorio: è il sistema ideale per una programmazione dei lavori pubblici all’altezza delle aspettative dei cittadini e dei fondi da investire. È ciò che definisce l’assetto di sviluppo di un paese e Piano di Sorrento merita una scuola nuova e all’avanguardia. Sono estremamente soddisfatto per la qualità dei progetti pervenuti – continua Graziano Maresca – coloro che hanno partecipato sono tutti professionisti di altissimo livello ed è doveroso un ringraziamento alla Commissione che con attenzione, professionalità e serietà ha dato il suo prezioso apporto per raggiungere questo traguardo».

Dei 52 plichi pervenuti al Comune di Piano di Sorrento in forma anonima, dopo aver escluso quelli giunti fuori scadenza e quelli che presentavano documentazione non conforme in termini formali, amministrativi o sostanziali, sono rimasti nella graduatoria finale di merito41 progetti.

Valutati ulteriormente quest’ultimi, la Commissione ha pubblicato la graduatoria dei primi 10 finalisti renderà note le motivazioni nella seduta pubblica di venerdì 16 maggio.

In quest’occasione saranno, inoltre, esposti in Sala consiliare, su tavole formato A0 (841mm per 1189mm) i progetti classificati ai primi cinque posti e saranno consegnati ai concorrenti i premi previsti dal bando: 4.800€ per il primo posto, 3.800€ per il secondo, 3.000€per il terzo, 2.000€ per il quarto e 1.000€ per il quinto.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*