mercoledì , 1 Dicembre 2021
Prosegue la strage di bici rubate: “due ruote a pedalata assistita” trafugata da una proprietà privata, in pieno giorno

Prosegue la strage di bici rubate: “due ruote a pedalata assistita” trafugata da una proprietà privata, in pieno giorno

Hanno approfittato del portone lasciato incautamente aperto per introdursi nel cortiletto e sottrarre l’ennesima bicicletta elettrica ai legittimi proprietari.

La strage di «due ruote a pedalata assistita» prosegue senza sosta in costiera sorrentina: stavolta, il colpo è stato messo a segno in pieno giorno, e in pieno centro, a Piano di Sorrento, a «due passi» (è proprio il caso di dirlo) da piazza Cota.

Qui, uno o più ignoti, hanno sottratto una bicicletta elettrica da un androne di una palazzina composta di pochi nuclei familiari, «avvantaggiati» anche dalla circostanza del portoncino lasciato inavvertitamente aperto dal condomino di turno. Al rientro dei proprietari, l’amara scoperta.

L’episodio riaccende ulteriormente i riflettori sull’inquietante escalation di furti di biciclette elettriche in costiera sorrentina, con l’ombra di un’organizzazione dedita alla “ricettazione” dei mezzi rubati. In tal senso, poche settimana fa, i carabinieri individuarono alcuni ricettatori della zona, denunciandoli all’autorità giudiziaria. Ma il fenomeno sembra decisamente più esteso.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*