mercoledì , 5 Ottobre 2022
Il Regno resta “Unito”: Il popolo scozzese dice NO all’indipendenza

Il Regno resta “Unito”: Il popolo scozzese dice NO all’indipendenza

I dati sono ormai ufficiali, la Scozia ha detto “No” all’indipendenza e il suo popolo in massa si è recato alle urne per sancire democraticamente la sua volontà di restare uniti all’Inghilterra nel Regno Unito di Gran Bretagna.

Un Referendum “storico”, non solo perché dopo 307 anni di unione, la Scozia poteva finalmente conquistare la sua indipendenza, la sua libertà, non con le armi o la violenza ma con il voto del suo popolo, ma anche perché  l’affluenza è stata un record assoluto. Infatti nei seggi si è recato oltre l’85 per cento dei 4,2 milioni di iscritti alle liste elettorali.

Il risultato è stato più netto del previsto: 55% per i No e il 45% per i Si.  Inoltre dai dati risulta che Edimburgo si è schierata nettamente per l’unione con Londra mentre Glasgow, la città più grande, sceglie nettamente l’indipendenza.

Adesso il premier britannico David Cameron promette una legge sulla devoluzione che da gennaio garantirà più autonomia non solo alla Scozia ma anche all’Inghilterra, Galles ed Irlanda del Nord.

About Salvatore Esposito

Classe ’83, diplomato all’Istituto Nautico di Piano di Sorrento e studi in legge all’Università Federico II di Napoli. Amo la storia locale ed universale, la politica in tutte le sue mille sfaccettature e vagabondare per il mondo non come turista, ma con l’animo e la curiosità del viaggiatore. Per Sorrento Post mi occupo di Politica, Cultura e Curiosità della Penisola Sorrentina e in particolare del mio paese, Meta.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*