mercoledì , 23 ottobre 2019
“L’Amore è un difetto meraviglioso”, il romanzo di Graeme Simsion – Recensione

“L’Amore è un difetto meraviglioso”, il romanzo di Graeme Simsion – Recensione

Come dicevo qualche tempo fa, ci sono dei libri che mi rimangono impressi per la loro originalità,  caratteristica che non sempre riesco a trovare in un romanzo ma che sicuramente apprezzo molto. A tal proposito dopo aver parlato, de “l’ imprevedibile viaggio di Harold Fry e “l’eleganza del riccio” che rimane uno dei miei libri preferiti, oggi vorrei consigliarvi “l’amore è un difetto meraviglioso” scritto da Graeme Simsion ed edito da Longanesi nel 2013.

Il protagonista è Don Tillman, professore di genetica, il quale teoricamente sta per sposarsi.. peccato però che l’unica cosa che gli manca è proprio la futura moglie; per trovarla ha dato vita ad un vero e proprio progetto moglie che esclude  le fumatrici, le disorganizzate, quelle troppo attente all’aspetto fisico etc …

Le cose però andranno diversamente da come lui aveva immaginato perché fondamentalmente Don Tillman è un uomo abituato a programmare tutto, ma non sa che i sentimenti certo non si possono programmare e non si può cercare una moglie come se fosse un prodotto confezionato che ancora non è riuscito a trovare.

Quello che mi ha colpito è stato anzitutto il modo del tutto originale di parlare d’amore, o almeno di uno aspetto di esso, (argomento non certo facilissimo) ma anche il delicato modo di scherzare sulle manie del protagonista che non sono poche e probabilmente neppure così rare nella realtà. Questo è un romanzo oltre che particolare, molto carino, divertente e per nulla banale, dialoghi simpatici che catturano costantemente l’attenzione del lettore ma allo stesso tempo non manca di offrire interessanti spunti di riflessione.

About Marialuigia Foggiano

Classe '83, di Sorrento. Professione insegnante privata. Su Sorrento Post mi occupo di recensioni di libri con qualche articolo di cultura generale. Mi piace leggere quasi tutti i generi di libri, ma con una preferenza per la narrativa contemporanea. Adoro i viaggi e la storia dell’arte.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*