martedì , 7 aprile 2020
Salone dell’usato a Pompei dal 25 al 28 Aprile

Salone dell’usato a Pompei dal 25 al 28 Aprile

Salone dell'usato a Pompei 2013

Salone dell’usato: parte da Pompei la nuova vita degli oggetti usati

Una tre giorni dedicata all’usato. Dal 25 al 28 aprile l’associazione “Usatiamo” propone il «Salone dell’Usato».

L’evento fieristico, in programma nell’area espositiva del Santuario di Pompei, si pone l’obiettivo di attribuire nuovo valore e interesse ad oggetti e materiali riciclati, come cose usate e prodotti di “seconda mano”, per accedere all’idea di nuove possibilità di utilizzo, di comunicazione e di creatività, in una logica di rispetto dell’oggetto, dell’ambiente e dell’uomo.

Al «Salone dell’Usato» saranno oltre 200 i partecipanti: si tratta per lo più di persone comuni, ma anche appassionati di collezionismo, di antiquariato, di modernariato e tempo libero, che potranno comprare, vendere o semplicemente scambiarsi tutti quegli oggetti ormai in disuso, dimenticati nelle soffitte e nelle cantine, ma ancora utili e riutilizzabili.

Saranno presenti anche tanti artigiani che, con la loro abilità, riusciranno a dare nuova vita a materiali e prodotti.

Il «Salone dell’Usato» è un progetto dell’associazione “Usatiamo” che ha tra i suoi obiettivi la promozione dell’interesse verso l’ambiente e della cultura “dell’usa & riusa” anziché quella “dell’usa & getta”.

La manifestazione si svolgerà nell’area espositiva del Santuario, su una superficie complessiva di circa 3.000 mq. su due livelli al chiuso e con un ampio parcheggio, adiacente la struttura, da circa 1.000 posti auto.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*