giovedì , 29 Settembre 2022
Il Sorrento si ferma a Martina Franca: sconfitta per 3 a 1

Il Sorrento si ferma a Martina Franca: sconfitta per 3 a 1

La rincorsa del Sorrento si ferma a Martina Franca: i padroni di casa, in dieci per più di mezz’ora, battono i rossoneri per 3 reti a 1. Apre le marcature la compagine pugliese, con Ilari al 26′. Nella ripresa, il Martina rimane in dieci, in virtù della seconda ammonizione rifilata a Zammuto (54′). Il Sorrento pareggia due minuti su tardi, su rigore, con Maiorino (56′), ma i costieri non riescono a portare a termine la rimonta. Il Martina daprrima ripassa in vantaggio con l’ex Arcidiacono (68), e poi consolida la vittoria con Masini (90′).
Per il Sorrento una sconfitta che non compromette il percorso per consolidare le posizioni di classifica che gli consentiranno di “giocarsi” la permanenza in Lega pro con la post-season degli spareggi.

MARTINA FRANCA (4-4-2): Modesti; Zampano, Memolla, De Lucia, Zammutto; Ilari (88’ Provenzano), De Martino, Gai, Arcidiacono; Petrilli (59’ Kalombo), Montalto (78’ Masini). A disposizione: Bleve, Frasciello, Aperi, Guadalupi. Allenatore: Napoli.
SORRENTO (4-4-2): Polizzi; Pisani, Benci (70’ Lettieri), Villagatti, Pantano; D’Anna, Danucci, Catania, Coppola (81’ Lalli); Musetti(70’ Improta), Maiorino. A disposizione: Miranda, Cavallaro, Caldore, Licata. Allenatore: Simonelli.
Arbitro: Manuele Verdenelli di Foligno. Assistenti: Grieco di Macerata e Giacomazzi di Fermo.
Reti: 26’ Ilari (M), 56’ Maiorino (S) rigore, 68’ Arcidiacono (M), 90’ Masini (M).

Ammoniti: Zammuto, Benci, Kalombo. Espulso: 54’ Zammuto per doppia ammonizione

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*