domenica , 2 Ottobre 2022
Spaccio di droga in costiera, trema la “Sorrento-bene”: sei arresti. AGGIORNAMENTO

Spaccio di droga in costiera, trema la “Sorrento-bene”: sei arresti. AGGIORNAMENTO

(Ore 13.00) Sono appena ripartite dal commissariato di polizia di Sorrento, le auto che stanno trasferendo al carcere di Poggioreale di Napoli esponenti della cosiddetta “Sorrento-bene” e persone dell’area vesuviana. Secondo la Procura della Repubblica di Torre Annunziata, che coordina l’indagine, avrebbero messo su un’organizzazione per lo spaccio di stupefacenti in costiera sorrentina.

Sei gli arresti diffusi dagli organi inquirenti: cinque in carcere (M.A. 32 anni originario di Volla; G. E., 37 anni, arrestato a Verbania, ma originaro di Sorrento; M.Z., 36 anni di Sorrento; G. D. C., 47 anni di Boscoreale; R.G., 43 anni di Scafati) e uno ai domiciliari (una donna: M.R.P., 40 anni di Sorrento). Tre misure cautelari di obbligo di dimora: E.G. di 25 anni, S.A. di 37 anni e R.G. di 36 anni, originari della costiera sorrentina

Liberi professionisti, commercianti, imprenditori del settore turistico. Insospettabili eccellenti, “accusati” di aver installato o favorito una rete dedita al rifornimento di sostanze stupefacenti. L’altro volto della costiera sorrentina.

 

 

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*