mercoledì , 5 Ottobre 2022
TITO E LA POLITICA DEL FARE

TITO E LA POLITICA DEL FARE

Sono trascorsi poco più di due mesi dall’insediamento del giovane sindaco metese, ma già sono numerosi gli interventi e i provvedimenti che Giuseppe Tito ha varato per far fronte ad alcuni problemi che da anni affliggono il piccolo paese della Penisola Sorrentina.

A fare scalpore più di tutti gli altri è stato sicuramente l’ “ordinanza anticafoni”, con cui il sindaco ha cercato di contrastare i numerosi atti di inciviltà registrati negli ultimi mesi per la strade e i vicoli di Meta, tanto da meritare attenzione e risalto mediatico anche oltre i confini della penisola, tanto da assurgere agli onori della cronaca nazionale.

Infatti la settimana scorsa Tito è stato intervistato dal direttore di Radio Montecarlo, Alfonso Signorini. Un tempo breve, circa sette minuti, in cui il primo cittadino ha preferito porre l’attenzione più che sul provvedimento, sulle indiscusse bellezze del suo paese , decantando i più grandi arenili della Penisola Sorrentina, il centro storico e i bellissimi palazzi che risalgono al ‘500 e al ‘600.

Ma non è tutto. Sempre la scorsa settimana ,ha incontrato anche il ministro della Cultura Dario Franceschini a Pozzuoli, durante una iniziativa promossa dal Partito Democratico. Il tema del colloquio è l’idea del sindaco di riproporre dopo anni di oblio il progetto “Meta porte aperte”, al fine di valorizzare il patrimonio storico-culturale-artistico presente sul territorio comunale. L’On. Franceschini, rimasto favorevolmente colpito dall’iniziativa, ha garantito il suo sostegno ed interessamento con l’invio nel prossimo futuro di fondi.

Insomma una “luna di miele” che sembra non voglia finire quella tra il neosindaco e la popolazione metese, al di là degli schieramenti e delle legittime posizioni politiche e di critica.

About Salvatore Esposito

Classe ’83, diplomato all’Istituto Nautico di Piano di Sorrento e studi in legge all’Università Federico II di Napoli. Amo la storia locale ed universale, la politica in tutte le sue mille sfaccettature e vagabondare per il mondo non come turista, ma con l’animo e la curiosità del viaggiatore. Per Sorrento Post mi occupo di Politica, Cultura e Curiosità della Penisola Sorrentina e in particolare del mio paese, Meta.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*