sabato , 19 Settembre 2020
Capri, Natale in piazzetta: ricco carnet di eventi per il Natale-Capodanno 2013

Capri, Natale in piazzetta: ricco carnet di eventi per il Natale-Capodanno 2013

Al via da oggi, con i mercatini di Natale il cartellone di manifestazioni che l’Assessorato al Turismo del Comune di Capri, guidato da Marino Lembo, ha organizzato sino al prossimo 6 gennaio. Un fitto calendario di eventi dedicati a bambini e adulti che prenderà il via con la vendita di beneficenza di prodotti natalizi che animerà i giardini della Flora Caprense, che per l’occasione sono stati trasformati in un vero parco incantato, con animazione e mini-show dei personaggi dei cartoni animati di Walt Disney. E’ stata quindi dedicata ai più piccoli la prima giornata della rassegna, che ogni anno vede in campo l’amministrazione comunale che dedica l’ultimo mese dell’anno ai propri cittadini di tutte le età. Il 7 dicembre sarà Slow Food, con il Terra Madre Day ad interessare agricoltori, casalinghe e i cultori dei prodotti dell’orto, che nello spazio del Club Art Epochè potranno ascoltare gli esperti di Slow Food e saranno i protagonisti di una giornata dedicata ai mercatini di Terra Madre. Il 14 Dicembre, per gli appassionati della lettura, nella sala consiliare del Comune sarà presentato il libro di Antonio Bassolino “Le Dolomiti di Napoli”, ed il 19 Dicembre un’altra giornata dedicata ai bambini con Caprilandia. Il 20 Dicembre nella chiesa del S. Salvatore nel complesso monumentale di Santa Teresa manifestazione dedicata al viaggio “Betlemme alle radici della fede”. E ancora gli appassionati del libro e dell’enogastronomia il 21 Dicembre potranno partecipare alla partecipazione del libro di Antonino Esposito, il mago della pizza, che presenterà il suo ultimo lavoro “Fantasie di Pizza”. Il 22 Dicembre torna a Palazzo Cerio il Salotto Caprese Speciale Natale, con canzoni e recite natalizie della Compagnia Napoli Incanto di Luciano Capurro, e poi sarà il salotto del mondo ad ospitare il concerto Gospel in Piazzetta. Il 27 dicembre l’isola intera si trasformerà in un grande set all’aperto, sino al 2 gennaio, per ospitare la XVIII edizione di Capri Hollywood, la kermesse cinematografica prodotta da Pascal Vicedomini, in collaborazione con il Comune di Capri e di Anacapri, che porta sull’isola i grandi personaggi dello star system internazionale, e le giornate capresi sono diventate quasi un’anteprima degli Oscar che vengono consegnati a Los Angeles a Febbraio, e che quest’anno vedrà una mostra dedicata ad Ingrid Bergman alla Casa Rossa di Anacapri, a sessant’anni dal capolavoro di Roberto Rossellini Viaggio In Italia, girato fra Capri, Napoli e Pompei. Il 28 Dicembre grande spettacolo di danza in piazzetta con le ballerine dell’associazione Dance Danza ed ancora per i bambini il 29 sbarca sull’isola per uno show Mago Lukas. E la piazzetta è stata anche la location scelta per i due maxiconcerti, quello del 29 dicembre che vedrà sul palco Guido Lembo che lascerà la sua taverna per esibirsi all’aperto per la gioia dei suoi compaesani e per i turisti che affolleranno l’isola, e il 30 Dicembre lo chansonnier caprese passa il testimonial a Morgan, lo stravagante cantautore e severo giudice di X Factor. Il 31 Dicembre torna in scena la tradizione con gli auguri di fine anno cantati da La Meza de Seje, e allo scadere della mezzanotte la piazzetta di trasformerà in una discoteca all’aperto sino all’alba con la musica live degli Spillenzia. Il primo ed 6 Gennaio cala il sipario sulla kermesse organizzata dall’Assessore al Turismo Marino Lembo, con l’esibizione delle bande folkloristiche, ma la sorpresa di quest’anno è quella che nei giardini della Flora Caprense sarà installata per la prima volta una pista di pattinaggio sul ghiaccio una vera e propria novità unica per Capri e gli isolani

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*