sabato , 19 Settembre 2020
La “Strega Pidocchia” e le nuove fiabe in salsa sorrentina: lunedì la presentazione

La “Strega Pidocchia” e le nuove fiabe in salsa sorrentina: lunedì la presentazione

Lunedi 9 dicembre nella Sala Consiliare del comune di Sorrento saranno presentate le nuove favole della Strega Pidocchia, il personaggio già amato dai bambini della Penisola: l’unica strega sorrentina che fa monelleria vivendo nei luoghi più caratteristici da Monte Faito a Punta Campanella. A presentare il nuovo libro sarà anche quest’anno il sindaco di Sorrento, avvocato Giuseppe Cuomo, che ha avuto per primo la felice intuizione di regalare ai bimbi della città un libro per Natale, regalo di cultura e di magìa, attraverso il quale i piccoli cittadini si divertono conoscendo meglio i luoghi di cui sono i fortunati abitanti. L’autrice delle favole è la professoressa Emanuela Rajola, che anche quest’anno ha voluto donare i racconti ed i suoi personaggi fiabeschi al mondo dell’infanzia. Modererà l’evento il giornalista Antonino Siniscalchi, con interventi dell’assessore alla Cultura Maria Teresa De Angelis, del Presidente della Commissione Pari Opportunità professoressa Lucrezia Trovato, del dottor Carlo Alfaro. Alcuni brani delle favole saranno letti dalla raffinata voce di Rosario Di Nota. L’intermezzo danzante sarà a cura dei ballerini della scuola di danza a.s.d. Teatro Tasso, diretta da Mariana Gargiulo e Mariangela Morvillo. Una vera festa dove l’amore per il territorio e quello per il mondo incantato delle favole hanno come unici amati protagonisti i bambini di tutte le età.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*