venerdì , 7 Ottobre 2022

Piano, Tares alle stelle: pace fatta tra commercianti e Comune

Continua il confronto con i commercianti che l’Amministrazione comunale ha messo in essere sul Tributo sui rifiuti e sui servizi (TARES). L’incontro si è svolto lunedì 18 novembre al centro culturale di Via delle Rose alle ore 14.00 e ha visto la presenza del Sindaco di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero, dell’Assessore al Bilancio Daniele Acampora, dell’Assessore alle Attività Produttive Vincenzo Iaccarino e del Direttore di PenisolaVerde Luigi Cuomo.

L’Amministrazione comunale ha illustrato ai cittadini il contenuto della delibera n°242 del 25 ottobre 2013, pubblicata il 5 novembre 2013, che formalizza la proposta della Maggioranza con le modalità di risparmio per le 4 categorie di utenze non domestiche, sulle 30 totali, che hanno visto aumenti sulla bolletta TARES. Inoltre si predispone un’ulteriore agevolazione per queste categorie inserendo, come previsto eccezionalmente dal regolamento, una voce di spesa nel bilancio comunale che verrà approvato nel Consiglio di inizio dicembre. La proposta verrà presentata ufficialmente nel prossimo Consiglio comunale, programmato per la prossima settimana, e sarà soggetta a votazione. Si prevede in totale una riduzione per le suddette categorie dagli 8,50€ a 9,50€ al mq.

«Nel complesso siamo soddisfatti – dichiara il Vice Presidente dell’Associazione Commercianti di Piano di Sorrento (ASCOM) Gianluca Di Carmine – per quanto emerso durante la riunione di oggi. L’Amministrazione ha fatto tutto il possibile per venire incontro alle esigenze dei commercianti e ci ha dato risposte concrete. Senza dubbio c’è da lavorare ancora e insieme, ma il risultato dell’incontro è positivo».

«Ai cittadini – ha dichiarato il Sindaco Giovanni Ruggiero – non si può far mancare e non è mai mancato l’ascolto, sono loro il motore della città. Non abbiamo smesso di studiare cercando tutte le soluzioni possibili permesse dalla legge attuale tenendo conto di un principio: chi produce di più paga di più. Senza rinnegare la scelta relativa al contenimento della spesa per le famiglie in questo periodo di forte crisi, l’Assessore al Bilancio e l’Ufficio contabile hanno redatto una proposta che permetterà già per quest’anno considerevoli diminuzioni sulla bolletta TARES fino ad arrivare ad un risparmio del 30% sul totale 2013. Tutto ciò è stato possibile anche grazie alla collaborazione della società PenisolaVerde che ha realizzato in tempi brevi un progetto a campione per la pesatura dei rifiuti nelle attività produttive più colpite».

Il progetto di PenisolaVerde prende a riferimento i sistemi adottati in Comuni come Mantova e Treviso: «Si tratta di un progetto sul quale stavamo già lavorando, abbiamo solo accelerato i tempi vista l’urgenza di agevolazioni sui costi della TARES. Dopo un’analisi dettagliata e sopralluoghi – dichiara il Direttore Luigi Cuomo – abbiamo trovato quello che, per la Penisola sorrentina, è il sistema meno dispendioso e più efficace. Si partirà dalla pesatura a campione dell’indifferenziata, per poi abbattere i costi ulteriormente allargando la procedura».

Finalità messa in evidenza anche dall’Assessore al Bilancio Daniele Acampora: «Punteremo al risparmio sul servizio totale. Nel frattempo ci troviamo a dover rincorrere le leggi europee. Ma ben vengano questi incontri con i cittadini che spingono l’Amministrazione a non fermarsi e a trovare soluzioni alternative. L’Amministrazione ha deciso, come previsto dal regolamento, di proporre la presa in carico di una percentuale pari al 7% per sollevare ulteriormente il carico sui contribuenti. Per le 4 categorie di utenze non domestiche colpite maggiormente dalla tassa è previsto un risparmio totale in bolletta che andrà dai 5,00€ ad oltre i 9,00€ al mq».

L’Assessore alle Attività Produttive Vincenzo Iaccarino infine sottolinea: «La TARES è una problematica che riguarda tutta l’Italia, non solo Piano di Sorrento. Non potevamo accontentarci di aiutare le famiglie, nessuno è rimasto chiuso nelle proprie posizioni, è stata ascoltata anche la Minoranza e l’Assessore Acampora è riuscito a trovare una soluzione che potesse essere accolta positivamente dai commercianti».

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*