mercoledì , 1 Dicembre 2021
Sorrento, cantiere Veneto aperto: “Polemiche chiuse”

Sorrento, cantiere Veneto aperto: “Polemiche chiuse”

Sorrento – Partono oggi i lavori all’istituto scolastico chiuso da 3 anni per il recupero e la messa in sicurezza della scuola Vittorio Veneto di Sorrento.

In settimana c’è stata la stesura del verbale di consegna parziale dei lavori alla ditta Cfc Group, aggiudicataria dell’appalto.

Presenti all’incontro il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, l’assessore all’Edilizia Pubblica, Raffaele Apreda, i vertici dell’Ufficio Tecnico comunale e rappresentanti dell’impresa.

Il sindaco Cuomo ha espresso la sua personale soddisfazione e quella dell’intera amministrazione municipale per l’epilogo della questione Vittorio Veneto.

“Per motivi indipendenti dalla nostra volontà abbiamo dovuto assistere a questa lunga querelle che oggi trova soluzione – ha sottolineato Cuomo – A farne le spese tanti bambini, e con loro le rispettive famiglie, costretti a farsi carico di enormi disagi. Sacrifici che saranno ricompensati con la possibilità di fruire di una scuola nuova, con una sicurezza maggiore, adeguata alla normativa, e con tante aule destinate alle attività collaterali e complementari per una formazione sempre più moderna”.

“Finalmente questa vicenda giunge a conclusione – commenta l’assessore Apreda – La scuola Vittorio Veneto è stata protagonista di un iter tortuoso, costellato da problemi burocratici ed amministrativi. La prossima settimana segnerà l’avvio dei lavori e, ci auguriamo, anche la fine delle polemiche che hanno accompagnato la storia recente del plesso”.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*