venerdì , 7 Ottobre 2022
Sorrento, nuova linea bus tra penisola sorrentina e zona ospedaliera di Napoli

Sorrento, nuova linea bus tra penisola sorrentina e zona ospedaliera di Napoli

Da questa settimana è in funzione una nuova linea di autobus, che collega i vari centri della penisola sorrentina con la zona ospedaliera di Napoli. L’iniziativa potenzia ulteriormente il trasporto su gomma e la mobilità tra Sorrento ed il capoluogo campano e si affianca alle tre corse giornaliere già da tempo attive con il polo universitario di Monte Sant’Angelo.

Il delegato alle Politiche giovanili del Comune di Sorrento, Massimo Coppola

Il delegato alle Politiche giovanili del Comune di Sorrento, Massimo Coppola

“In tempi in cui il trasporto su rotaia vive una crisi forse irreversibile, l’iniziativa offre ai pendolari una valida ancora di salvezza – spiega il consigliere comunale di Sorrento, Massimo Coppola, promotore del progetto – L’iniziativa mi è stata sollecitata da un gruppo di studenti che vivono il quotidiano disagio di doversi spostare. Ancora una volta recependo le istanze del territorio abbiamo trovato un valido interlocutore nell’Autoservizi Universal, che ringrazio per la disponibilità e con il quale già un anno fa inaugurammo con successo la linea per Monte Sant’Angelo, che ad oggi consta di ben tre corse di andata ed altrettante di ritorno, e che consente a studenti e lavoratori di ridurre i disagi causati dalla cattiva mobilità nella nostra regione”. Per maggiori informazioni sul servizio è possibile consultare il sito www.autoserviziuniversal.it o telefonare al recapito 0818714100.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*