giovedì , 29 Settembre 2022
Ultima domenica senza calcio in costiera, il Sorrento del Pampa inizia tra 7 giorni a Marcianise. Con tante incognite e l’addio di Guarro

Ultima domenica senza calcio in costiera, il Sorrento del Pampa inizia tra 7 giorni a Marcianise. Con tante incognite e l’addio di Guarro

Ultima domenica senza calcio per gli appassionati della costiera: tra 7 giorni, inizia anche il campionato del Sorrento, squadra che milita nel torneo di serie D. Dopo due retrocessioni consecutive che hanno – di fatto – vanificato i sacrifici per portare i rossoneri dai dilettanti fino alle porte della serie B, il club riprende – almeno formalmente – con la vecchia proprietà D’Angelo-Scala (al momento non ratificato il passaggio di quote), ma con un nuovo assetto dirigenziale e tecnico. La guida della squadra, infarcita di tantissimi giovani, è affidata all’ex attaccante del Napoli, Roberto Sosa, detto “El Pampa”, che ha accettato di “battezzare” a Sorrento il suo nuovo corso di allenatore grazie ai buoni rapporti con Pierpaolo Marino, che nel progetto rossonero esprime il figlio Ernesto in qualità di direttore sportivo. Tra lo scetticismo generale dei fedelissimi (fatale il ritardo – giustificato come tecnico – nel rilevamento delle quote da parte dell’annunciata fondazione del “milionario” Chiappino), il Sorrento sarà impegnato domenica nel derby esterno contro il Marcianise. Intanto, l’esperto difensore esterno Antonio Guarro, che avrebbe dovuto regalare quel pizzico di malizia e qualità al nuovissimo Sorrento, ha già lasciato i compagni di squadra.

About Giuseppe Damiano

Ho 36 anni, vivo dalla nascita a Sorrento e sono iscritto da 12 anni all’Ordine dei giornalisti della Campania. Collaboro, da cronista per l’area sorrentina, con il quotidiano “Il Mattino” e, da free lance, con testate locali. Tralascio il solito elenco di esperienze passate, per non “inimicarmi” da subito il lettore di turno. Ma una precisazione è doverosa: non “vivo” più di giornalismo. Oggi, qui, non è possibile farlo. Motivo per il quale, molti amici e colleghi hanno deciso di uscire dal “giro”. Io, tutto sommato, ho ancora il coraggio di restare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*